Campania, nuova allerta meteo
Quattro vittime per il freddo

Campania, nuova allerta meteo
Quattro vittime per il freddo


La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un nuovo avviso di avverse condizioni meteo per neve e gelate. Prosegue, infatti, l'allerta meteo sull'intero territorio. Almeno fino a lunedì, si legge nella nota, «si verificheranno precipitazioni a carattere nevoso su tutta la Campania che nelle zone dell'Alto Volturno e del Matese, del Sannio e dell'Irpinia e del Vallo Di Diano, saranno sparse, con apporti al suolo moderati». In particolare, in tutta la regione, «si prevedono gelate persistenti con quote in innalzamento nella giornata di domenica. I venti spireranno forti settentrionali e i mari si presenteranno agitati o molto agitati nelle coste esposte ai venti, con tendenza ad attenuarsi nella giornata di domani, sabato 7 gennaio. 
 



Disagi nei collegamenti con le isole del Golfo. Neve anche alle Eolie, dove sono stati interrotti i collegamenti marittimi. Aliscafi e traghetti sono fermi nei porti per il mare molto mosso. Il vento soffia da nord con raffiche di 46 km/h. Il mare è anche forza 7. La neve è comparsa sia nelle cime delle montagne che a bassa quota, come a Quattropani e Pianoconte a Lipari.

Mentre la Protezione civile avverte: «La sala operativa della Regione Campania raccomanda agli enti competenti di mantenere in essere o attivare tutte le misure previste dal piano neve e dai piani comunali di protezione civile. Si ricorda agli automobilisti di mettersi in viaggio dotati di pneumatici da neve». E il gelo in Campania è stata la causa della prima tragedia: un senzatetto, padre di tre figli, è morto in Irpinia. Un altro clochard è morto ad Aversa, nel Casertano. Due le vittime tra Puglia e Sicilia. In particolare ad Altamura, provincaia di Bari, per una donna di 49 una caduta sul ghiaccio è risultata fatale, mentre a Messina un  romeno di 46 anni è stato trovato morto in un immobile abbandonato. 

Allerta prosegue in sette regioni. Nevica ormai da 24 ore in quasi tutta la Basilicata, dove i problemi principali sono causati dal vento di burrasca e dal ghiaccio presente sulla maggior parte delle strade. La notte scorsa in molte zone della provincia di Potenza le temperature sono scese anche oltre i -10 gradi e stamani sta nevicando anche sulla costa jonica lucana. Da ieri mattina sono imbiancati i rioni Sassi di Matera. 
 
 

Numerose anche le foto inviate su Facebook dai lettori al Mattino.it

Condividi

APPROFONDIMENTI

IL VIDEO PIÙ VISTO

"Sgarbi contro Il Volo: «Bugiardi, la neve
non vi ha travolto ma la me**a sì»
"

Condividi questo articolo

Accedi ai servizi del Mattino