Ladri al cimitero,
rubati anche i giocattoli

Ladri al cimitero,
rubati anche i giocattoli


di ​Giulio Sferragatta

CASERTA - Non si ferma la lunga scia di furti perpetrati da una banda attiva da mesi sul territorio capuano. Nel mirino dei ladri è finito nuovamente il cimitero, nella periferia al confine con Santa Maria Capua Vetere, dove - ieri notte - sono stati trafugati numerosi oggetti in ottone, tra cui candelabri, vasi e coprilampade, saccheggiati da alcune cappelle. I ladri, non accontentandosi del materiale cimiteriale sottratto da lapidi ed altarini, non hanno neppure avuto riguardo di qualche giocattolo, una radiolina, un carillon e alcune caramelle, lasciate simbolicamente accanto al sepolcro di un giovanissimo defunto, un bimbo di soli otto anni strappato prematuramente all’affetto dei propri cari. La notizia, lanciata su Facebook, ha ovviamente suscitato grande rabbia ed indignazione. I cittadini confidano in una immediata loro cattura, ma dei banditi non è rimasta purtroppo alcuna traccia. Le ricerche del gruppo criminale, da parte degli operatori delle forze dell’ordine, procedono senza sosta. Sul caso indagano i carabinieri della locale Compagnia, al comando del capitano Francesco Mandia, e gli agenti della polizia municipale, coordinati dal dirigente Carlo Ventriglia. 

Condividi

IL VIDEO PIÙ VISTO

"La Napoli inedita in sella coi «Falchi» di Savastano"

Condividi questo articolo

Accedi ai servizi del Mattino