Benessere, salute e bellezza,
un forum di esperti a Caserta

Benessere, salute e bellezza,
un forum di esperti a Caserta


Appuntamento al Plaza, centro congressi dell’hotel casertano Golden Tulip, per la prima edizione del Forum Benessere, Salute e Bellezza. L’evento si terrà da venerdì 13 a domenica 15 gennaio. Presidenti Scientifici del Forum sono i professori Francesco d’Andrea e Massimo Amato. Il Forum rappresenta una grande opportunità di aggiornamento professionale, nonché un momento d’incontro e scambio tra diversi settori che lavorano tutti con la stessa finalità bellezza, salute e benessere. Partner della manifestazione sono l’Università degli Studi di Napoli Federico II, l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, l’Università degli Studi di Salerno, la Camera di Commercio e Confindustria Caserta e il Comune capoluogo.


Testimonial della manifestazione è Cristina Donadio ( la Chanel di Gomorra) che domenica mattina sederà al tavolo dei relatori per partecipare ad una discussione aperta al pubblico sul tema della bellezza.


La tre giorni è organizzata dalla BSB di Donatella Cagnazzo e Bianca D’Angelo. L’iscrizione al Forum è gratuita e il corso è accreditato ECM. “Negli ultimi anni – sottolinea il professor Francesco D’Andrea, specialista in Chirurgia Plastica dell’Università Federico II di Napoli – il concetto di benessere si è sempre di più collegato con il concetto di salute e la bellezza si è inserita a pieno titolo in questo binomio quale bene primario irrinunciabile. Da tale considerazione è nata l’idea di organizzare un Forum che, approfondendo in maniera trasversale tutte le tematiche che contribuiscono al miglioramento della qualità della vita, rappresenti un momento di aggiornamento e di confronto professionale in un campo estremamente vasto ed in continua evoluzione. Il Forum si articolerà in sessioni scientifiche che prevedono l’intervento di autorevoli relatori di fama nazionale ed internazionale, che tratteranno le principali attualità nei vari ambiti della medicina e chirurgia estetica, trattamenti antiage, alimentazione e salute e dermatologia e cosmeceutica con particolare riferimento ai più moderni protocolli terapeutici e alle nuove tecnologie applicabili nei singoli settori”.


Ci sarà spazio anche per la prevenzione sabato 14 e domenica 15 gennaio Il Centro Igea Sant'Antimo nell'ambito della campagna di prevenzione dedicata alle donne, mette a disposizione macchinari e personale altamente qualificato per offrire ecografie mammarie gratuite. A volte basta un semplice esame per salvarsi la vita. Partendo da questo assunto il centro diagnostico polispecialistico Igea Sant’Antino ha deciso di dar vita a una serie di iniziative gratuite, tutte incentrate sulla prevenzione.


"La nostra esperienza ci dice che per ottenere buoni risultati a lungo termine l’unica soluzione è quella di informare e convincere la popolazione a tenersi sotto controllo- afferma il dr. Antimo Cesaro, CEO del Centro Igea Sant'Antimo- abbiamo deciso – continua l’imprenditore – di dedicare parte delle nostre attività alla prevenzione perché sentiamo il dovere di contribuire al benessere delle persone che abitano in una terra al centro dell'attenzione mediatica per inquinamento ambientale. La nostra è una struttura privata convenzionata con il Servizio sanitario regionale, che ha scelto di supportare quanti stanno avendo difficoltà a causa delle lunghissime liste d’attesa e dei costi insostenibili del ticket che si registrano negli ospedali pubblici. Non un’iniziativa “spot”, bensì un vero e proprio percorso di salute che proseguirà per tutto il 2017 con un programma dedicato alle donne. «In un momento così difficile per la sanità pubblica – spiega il dottor Antimo Cesaro, titolare della struttura - sentiamo il dovere si mettere le nostre professionalità e tecnologie al servizio di tutti i cittadini. Perché il diritto alla salute non può essere negato. Abbiamo scelto di partecipare al Forum BSB ( con ecografia mammaria gratuita) perché riteniamo che iniziative del genere volte anche al sociale diano l'opportunità di fare prevenzione ma anche una corretta informazione"



Perché fare un'ecografia mammaria. Con l'ecografia mammaria è possibile individuare cisti al seno, cioè formazioni di natura benigna, spesso a contenuto liquido o misto, e fibroadenomi. Quest'indagine consente, inoltre, di diagnosticare la presenza di tessuti infiammati (come nel caso di mastite o ascessi) ed è importante nella diagnosi precoce di lesioni più serie, come i tumori maligni. L'ecografia mammaria permette di visualizzare anche le eventuali alterazioni a carico dei linfonodi dei cavi ascellari. Nella maggior parte dei casi, l'ecografia al seno non è un'indagine alternativa alla mammografia e i due esami sono ritenuti complementari. Nella diagnostica senologica, l'esame ecografico è più adatto a valutare i tessuti mammari densi (in cui la componente ghiandolare è prevalente) delle donne giovani, non sempre ben visualizzabili ai raggi X della mammografia

Condividi

PER APPROFONDIRE :
  • bellezza
  • caserta
  • napoli
  • salute
  • IL VIDEO PIÙ VISTO

    "Sgarbi contro Il Volo: «Bugiardi, la neve
    non vi ha travolto ma la me**a sì»
    "

    Condividi questo articolo

    Accedi ai servizi del Mattino