Le città ideali e il racconto miope sei sindaci


di Isaia Sales

 Quando Maurizio Valenzi divenne sindaco di Napoli dopo le elezioni del 1975 dovette fare i conti con una prima guerra di camorra con lo scontro tra l’organizzazione di Cutolo e quella dei suoi avversari. In Campania ci furono 49 morti nel 1975, 148 nel 1980, fino al record di 265 nel 1982. Di questi omicidi almeno un quarto avvennero a Napoli città. Come reagì Valenzi? Con una dichiarazione sorprendente: «Vengono ad ammazzarsi a Napoli, ma la città non c’entra niente in questa guerra». E...

Leggi l'articolo e l'edizione digitale del Il Mattino, se sei già abbonato clicca qui oppure

Condividi questo articolo

Accedi ai servizi del Mattino