Video porno su Instagram, è boom:
aggirati i filtri del social, è allarme minori

Video porno su Instagram, è boom:
aggirati i filtri del social, è allarme minori



In principio erano le foto, poco appetibili per industria del porno e camgirl che non hanno mai sferrato un vero attacco alla policy super restrittiva di Instagram dove anche esibire un seno nudo portava all'automatica rimozione dell'account. Ma con la possibilità data dal social network di inserire short video, sullo stile Snapchat, è iniziata una nuova era.



Ogni giorno migliaia di filmati a carattere hard vengono inseriti sulla piattaforma, a portata di click di chiunque e senza alcun controllo. Ma come viene aggirato il blocco di Instagram che con il tempo è diventato sempre più labile? Basta fare un giro tra gli hashtag più virali al momento in rete. La soluzione più semplice è quella di aggiungere la dieresi sulle parole hot per eccellenza.



Un esempio è pörnöö che vanta quasi un milione di post, ma aprendo uno a caso di delle migliaia di link si entra in un vero e proprio mondo: #bïgdick #nüdes #sëxçõdê #sëxcode #pënis #tïts #pörnös #äss #hörnyasfuck #sëxचतtâçkğõटट #sëxtae #šextâçkğ #sëxy #fückme #sëxygïrl #fücking #bööbs #pörnös. Tutti hashtag che rimandano a decine di migliaia di short video, tutti a carattere porno.



Altro mondo, poi, è quello delle parole arabe che dilagano. Hasthag comprensibili solo per chi è padrone della lingua.



Il vero problema, detto che la fruizione del porno su internet è diventata sempre più facile, è il mettere a disposizione filmati completi, espliciti, con performance spesso estreme, alla vista dei minorenni. Instagram in origine era il social network delle foto artistiche, dove molti trovavano un'alternativa di qualità a Facebook. Il rischio  è che diventi oggi il regno del porno social.
 

Condividi

PER APPROFONDIRE :
  • instagram
  • vieo porno
  • COMMENTI

    scrivi qui il tuo commento

    IL VIDEO PIÙ VISTO

    "L'hotel di Rigopiano
    sepolto dalla slavina
    "

    Condividi questo articolo

    Accedi ai servizi del Mattino